Shopping Cart

✈ Spedizione gratuita per ordini maggiori a €29.99

Extra

Assistenza in chat?

Fai subito click nella icona per la live chat!

Social

come-sono-fatti-gli-aminoacidi

Come sono fatti gli aminoacidi

Gli aminoacidi sono realizzati con ingredienti di origine vegetale

I prodotti fermentati come miso e soia sono fatti fermentando soia o grano con una cultura koji. Il processo di fermentazione scompone le proteine ​​e le trasforma in aminoacidi. Il miso e la soia sono esempi di come gli aminoacidi facciano parte della dieta giapponese e di come i giapponesi abbiano cercato di creare cibi deliziosi. 

Gli aminoacidi utilizzati nei prodotti di aminoacidi sono principalmente fatti fermentando ingredienti di origine vegetale nello stesso modo in cui vengono prodotti miso e salsa di soia.

La fermentazione è un processo naturale

Nella fermentazione degli amminoacidi gli amminoacidi vengono prodotti fermentando gli ingredienti con microrganismi (come i batteri probiotici). Questi microrganismi trasformano gli ingredienti in alimenti e altre sostanze necessarie ai microrganismi. Nella fermentazione ingredienti come la melassa vengono aggiunti a un terreno che coltiva microrganismi. 

Questo aiuta i microrganismi a moltiplicarsi e a produrre aminoacidi. I microrganismi contengono enzimi che accelerano le reazioni di decomposizione e sintetizzano nuove sostanze. Il processo di fermentazione è una serie di reazioni che coinvolgono da 10 a 30 tipi di enzimi.

Identificazione di ceppi di microrganismi superiori

Per produrre aminoacidi usando microrganismi, dobbiamo prima trovare microrganismi che hanno un forte potenziale per produrre aminoacidi. Un grammo di terreno naturale contiene circa 100 milioni di microrganismi. Da ciò, dobbiamo quindi scoprire quali microrganismi sono più efficaci.
Quando viene trovato il giusto microrganismo, devono essere sviluppati ceppi migliori per ottenere microrganismi con il miglior potenziale. La quantità di aminoacidi prodotta dipende dalla quantità e dalla qualità degli enzimi. È possibile produrre più aminoacidi se gli enzimi per produrre gli amminoacidi giusti vengono mantenuti in condizioni ideali. Tuttavia, si può fare di meno se queste condizioni non sono presenti.

Diciamo che un microrganismo ha una via metabolica di A → (a) → B → (b) → C → (c) → D, dove (a), (b) e (c) sono enzimi. Per produrre grandi quantità di amminoacido C, gli enzimi (a) e (b) devono essere più attivi e l’enzima (c) non deve essere attivo. Questo può essere fatto sviluppando ceppi migliorati attraverso varie tecniche.
Per produrre amminoacidi, i serbatoi di fermentazione sono riempiti con melassa e ingredienti zuccherati come canna da zucchero, mais e manioca. Le condizioni ideali sono raggiunte per l’agitazione, l’apporto di ossigeno, la temperatura e i livelli di pH. Gli aminoacidi desiderati vengono quindi purificati da questo brodo fermentato.

Altri modi per produrre aminoacidi

Oltre alla fermentazione, ci sono altri modi per produrre aminoacidi, ad esempio mediante reazione enzimatica, estrazione e sintesi.

Nel processo di reazione enzimatica, uno o due tipi di enzimi vengono utilizzati per trasformare un precursore di aminoacidi nell’amminoacido giusto. In questo metodo non è necessario moltiplicare i microrganismi convertendo l’amminoacido specifico e non esiste un lungo processo a partire dal glucosio. Il processo di reazione enzimatica è ideale se la sostanza precursore ha un basso costo.


Gli aminoacidi possono essere prodotti abbattendo le proteine, note come metodo di estrazione. Tuttavia, la quantità di aminoacidi nella proteina di origine limita la quantità di aminoacidi prodotta. L’estrazione non è buona per produrre quantità di massa di aminoacidi specifici.

La sintesi utilizza reazioni chimiche per produrre aminoacidi ed è stata ampiamente utilizzata nei primi sviluppi di metodi per produrre aminoacidi.

Il problema con la sintesi è che le reazioni chimiche producono uguali quantità di aminoacidi L e D. Di conseguenza, gli amminoacidi D che vengono prodotti devono essere trasformati in amminoacidi L. Questo metodo più costoso richiede quindi ulteriori fasi e attrezzature di elaborazione e quindi è stato gradualmente eliminato dalla produzione. Tuttavia, è ancora usato per produrre glicina, che non si verifica nelle forme D e L, e per gli amminoacidi dove non vi è alcuna differenza se sono forme D o L quando vengono utilizzate.

Il vantaggio della fermentazione è che ci consente di produrre quantità di massa di aminoacidi a basso costo con strutture relativamente piccole. L’uso della fermentazione per produrre aminoacidi ha contribuito a far crescere il mercato degli aminoacidi. Negli anni ’60, la produzione di glutammato passò dall’estrazione alla fermentazione e la produzione di altri aminoacidi seguì in successione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Easy 30 days returns

30 days money back guarantee

Consegne in 24h

Garantiamo consegne rapide in quasi tutta Italia

100% Secure Checkout

Klarna / MasterCard / Visa

I Miei Punti