Shopping Cart

✈ Spedizione gratuita per ordini maggiori a €29.99

Extra

Assistenza in chat?

Fai subito click nella icona per la live chat!

Social

Cosa Mangiare Durante La Gravidanza?

Cosa è Corretto Mangiare Durante La Gravidanza?

In questo articolo parleremo della nutrizione e l’esercizio fisico durante la gravidanza e i mesi post parto.

Negli ultimi anni la medicina ha scoperto la relazione tra alcuni problemi di salute e una scarsa assistenza nutrizionale nei nove mesi di gravidanza, gli studi rivelano l’importanza di mantenere una dieta sana e un esercizio fisico continuo per garantire la salute ed evitare complicazioni successive. Oggi ti darò alcuni consigli in modo da poter affrontare la sfida di essere una madre con più sicurezza per te e il tuo bambino.

Quali Sono I Fattori Determinanti Durante La Gravidanza?

Per decenni, le donne hanno preparato il momento del parto seguendo le linee guida stabilite. Per circa quaranta settimane il corpo subisce cambiamenti a tutti i livelli e anche i mesi dopo il parto non sono facili. Tuttavia, questo processo è sempre meno traumatico grazie agli enormi progressi che sono stati fatti in relazione all’alimentazione, all’esercizio fisico e all’integrazione. Migliorare le abitudini durante la gravidanza ha anche un evidente effetto sul bambino e sulla sua salute successiva.

Nutrizione-gravidanza

Mangiare Per Due o Pensare Alla Salute?

Sappiamo già che una corretta alimentazione della madre ha un impatto molto chiaro sulla salute del bambino, fortunatamente ci sono state frasi famose come: “devi mangiare per due” o “non preoccuparti se aumenti molti chili durante la gravidanza dal momento che devi dare da mangiare a tuo figlio “ecc. Alcuni decenni fa era comune vedere molte madri in grado di aumentare i chili di 20-25 senza preoccuparsi troppo delle conseguenze. Tuttavia, è stato dimostrato che l’incidenza e la probabilità di soffrire di diabete, malattie cardiovascolari, obesità e persino il cancro è molto più alta nelle persone le cui madri erano in sovrappeso durante la gravidanza.

Ma voglio insistere sul fatto che l’eccesso di peso non è l’unica fonte di problemi che possiamo trovare, poiché le battute d’arresto possono verificarsi anche nei casi in cui la madre mantiene una dieta carente in termini di assunzione e distribuzione di nutrienti. È chiaro che è necessario che il bambino sia permanentemente esposto al contributo corretto di macro e micronutrienti, perché se la madre ha problemi di sovrappeso o sottopeso il bambino potrebbe subire conseguenze negative per il resto della sua vita.

Problemi Associati A Una Cattiva Alimentazione Durante La Gravidanza

Quando le cellule del bambino (ghiandole endocrine, ipotalamo, ghiandola pituitaria ecc.) rilevano una mancanza di macro e micronutrienti (vitamine, minerali, acido folico, antiossidanti) viene attivato un ordine per determinati geni legati al risparmio energetico, in modo che durante la sua vita la persona possa avere un metabolismo molto più lento, predisposizione a bruciare grassi più lentamente o ad accumularsene nella zona addominale e, più probabilmente, soffrire di numerose malattie. Tutto ciò ha origine in quei nove mesi in cui la nutrizione della madre non era abbastanza corretta da coprire tutti i bisogni del bambino.

Problemi Nella Ghiandola Tiroidea

Attualmente è diventato molto importante valutare il metabolismo delle donne che stanno per diventare madri. Infatti, uno dei primi test eseguiti su donne in gravidanza è correlato alla ghiandola tiroidea, quindi se si nota che una donna sta rallentando la funzione tiroidea è essenziale accelerarla, poiché un buon comportamento di essa determinerà un corretto metabolismo nel bambino. Dobbiamo assimilare l’importanza di questa domanda dal momento che il QI, lo sviluppo del sistema nervoso e delle capacità motorie dipendono strettamente dal controllo della tiroide della madre durante i mesi di gravidanza. Pertanto, le donne incinte dovrebbero fare attenzione a cibi come le crucifere (broccoli, cavolfiori, cavoli ecc.) In quanto possono eliminare lo iodio dal corpo e inibire la funzione tiroidea. Allo stesso modo, devi anche controllare il consumo di soia per un problema simile.

DIABETE GESTAZIONALE

Il diabete gestazionale è un processo patologico in cui i livelli di zucchero non sono controllati dalla madre, qualcosa che ha conseguenze per la salute del bambino e un disordine metabolico che può durare per il resto della sua vita. Ad esempio, qualsiasi donna con diabete gestazionale (scarso controllo dello zucchero durante la gravidanza) avrà una probabilità maggiore del 30% di soffrire di diabete di tipo 2, ma ci saranno anche aspetti negativi associati al suo bambino, come la nascita con più peso di quello raccomandato e con predisposizione a soffrire di obesità durante la sua vita. Nei mesi precedenti alla consegna, la madre ha l’obbligo di controllare i carboidrati e persino rimanere incinta con uno o due chili sotto il suo peso normale, supponendo che in seguito aumenterà 8-10, massimo 12 chili che dovrebbero essere acquistati con la gravidanza.

LINEE GUIDA GENERALI DA SEGUIRE DURANTE LA GRAVIDANZA (NUTRIZIONE E SPORT)

NUTRIZIONE

  • Controllo adeguato dei carboidrati. Devono sempre essere presenti poiché la madre avrà bisogno di energia per provare a svolgere tutte le sue attività abituali praticamente fino all’ultimo mese di gravidanza. Tuttavia, il loro apporto deve essere controllato in modo che non vi siano alterazioni nella funzionalità del pancreas o di una resistenza all’insulina che possa causare il diabete gestazionale.
  • È molto importante che le donne in gravidanza non limitino il consumo di grassi (specialmente insaturi) perché durante la formazione del feto il cervello e il sistema nervoso dipendono fortemente da Omega 3. Ecco perché durante i mesi di gravidanza vengono forniti molti integratori a base di EPA e DHA, due tipi di acidi grassi Omega3 essenziali per il corretto funzionamento e lo sviluppo del sistema nervoso e del cervello del bambino. È sempre consigliabile includere alimenti come avocado, pesce azzurro o semi; Sono utili e aiutano a ridurre i processi di infiammazione e gonfiore che si verificano frequentemente nelle gambe.
  • L’assunzione di proteine ​​deve essere controllata e si raccomanda anche di aumentarne l’assunzione durante la gravidanza. Una donna normale può consumare 0,7-0,8 grammi di proteine ​​per chilogrammo di peso al giorno, ma nella fase di gestazione può salire a 1,2-1,5 g. poiché questo tipo di pazienti ha bisogno di più amminoacidi per sviluppare la formazione di tutte le strutture proteiche del feto. D’altra parte, sappiamo che uno dei problemi più frequenti riscontrati dalle donne nel pre e post-partum è legato alla perdita di massa muscolare, tono fisico o collagene, poiché la madre è l’assunzione di proteine ​​essenziali nei mesi precedenti partorire perché altrimenti il ​​rischio di flaccidità è molto maggiore.
  • Consiglio di fare un consumo elevato di verdure, verdure, brodi o gazpacho, cioè tutto ciò che può fornire vitamine, minerali, flavonoidi e antiossidanti. In questo modo ci assicureremo che tutte le reazioni biochimiche siano prodotte in modo ottimale e siano assicurate.
  • E non dimentichiamo l’idratazione. Durante tutti questi mesi è positivo ingerire tra 1,5-2,5 litri di acqua al giorno, ma anche per garantire l’idratazione sotto forma di cibo o integratori. Il sale dell’Himalaya o l’acqua di mare aiuteranno la mineralizzazione della madre durante questi mesi.
    year-to-gravidanza

ESERCIZIO FISICO

Per finire voglio dare qualche consiglio sullo sport. Ovviamente, lo specialista deve preventivamente valutare l’evoluzione del processo e determinare se si può andare incontro a dei rischi. Vi sono casi in cui è necessario un riposo assoluto o moderato per il rischio di aborto, ma è comunque prioritario che il corpo rimanga dinamico sia nelle abituali attività quotidiane che al momento dell’esercizio. Io consiglio tre aree da esercitare per le donne in gravidanza: esercizi di ginnastica aerobica / esercizi di tonificazione / rafforzamento del pavimento pelvico.

  • Durante i nove mesi la donna incinta deve eseguire esercizi che le permettano di migliorare il tono muscolare dell’organismo. Normalmente si raccomanda di fare un esercizio aerobico a basso impatto (camminare a ritmo sostenuto può essere una buona opzione o esercizi ellittici), cioè non un allenamento che innesca pulsazioni eccessive, ma dovrebbe essere ad un ritmo costante. L’aerobica sarà sempre combinata con esercizi di tonificazione, che possono essere effettuati fino alle ultime quattro o cinque settimane prima del parto. Insisto su questo punto: tonificare e assumere una quantità adeguata di proteine ​​è essenziale per combattere la flaccidità che può verificarsi nei mesi successivi al parto.
  • Influenza sull’importanza degli esercizi del pavimento pelvico. Il fatto di avere una dilatazione a livello uterino durante i mesi di gestazione fa sì che ci sia un alto rischio di soffrire di distacco della vescica e altre complicazioni. È stato dimostrato che fino al 30% delle donne soffre di perdita di urina per tutta la vita dopo essere diventate madre, da qui l’importanza di eseguire esercizi di tonificazione del pavimento pelvico durante il periodo pre e post parto basato sul miglioramento tono muscolare addominale trasversale. In questo modo aiuteremo a contenere tutti i visceri interni di quest’area.

Quindi, adesso sai che una corretta alimentazione insieme all’esecuzione di esercizi specifici ti permetterà di arrivare con molta più salute al parto e recuperare meglio nei mesi successivi. Naturalmente, aiuterai la formazione e lo sviluppo ottimale del tuo bambino, non solo il tuo corpo ne trarrà beneficio, ma farai un enorme favore al tuo bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Easy 30 days returns

30 days money back guarantee

Consegne in 24h

Garantiamo consegne rapide in quasi tutta Italia

100% Secure Checkout

Klarna / MasterCard / Visa

I Miei Punti